I libri della collana Novevolt su Anobii

8 giugno 2011 alle 3:18 pm | Pubblicato su eventi, Il mio cuore è un mandarino acerbo, Il molosso. La leggenda del cane, L'ultima avventura del Signor Buonaventura, La leggenda del molosso, Marialuce, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , ,

Aspettiamo le vostre recensioni sulla pagina di Anobii di NOVEVOLT.

Annunci

“la fascinazione del male”

29 dicembre 2010 alle 4:49 pm | Pubblicato su Segnalazioni, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , ,

Salvatore Piombino, sulla guida Avantpop:

Racconto per voce sola, flânerie intellettuale, composizione avantpop: definire Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar è un gioco da “perimetro del lettore” a cui è lecito preferire l’apprezzamento del modus operandi dell’autore che nella sua argomentata dichiarazione d’amore al pittore irlandese muove da una collezione di suggestioni artistiche, input letterari e cinematografici che però non sono mai mera citazione ma entrano naturalmente a far parte della quotidiana realtà esperienziale di ognuno di noi e grazie alle quali otteniamo un approccio cosciente e compiuto al reale.

[continua a leggere]

Tutti i Novevolt, a Roma!

2 dicembre 2010 alle 3:58 pm | Pubblicato su cose che accadono, eventi, Il mio cuore è un mandarino acerbo, Il molosso. La leggenda del cane, L'ultima avventura del Signor Buonaventura, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , ,

Da sabato 4 dicembre, a mercoledì 8, i nostri quattro Novevolt saranno presenti e in vendita nello stand di Zona, per la Fiera della piccola e media editoria che si tiene ogni anno a Roma, all’EUR, presso il Palazzo dei Congressi –  ingresso in via Kennedy. Lo stand di ZONA è al piano terra, nel salone centrale, numero D03, vicino all’ingresso.

Nell’attesa…

6 novembre 2010 alle 4:46 pm | Pubblicato su Il molosso. La leggenda del cane, Segnalazioni, Un viaggio con Francis Bacon | 1 commento
Tag: ,

In attesa dei prossimi due Novevolt, in uscita imminente – data prevista, per lo sbarco nelle librerie: il 26 novembre – consigliamo una densa ma breve rilettura dei primi due titoli, una rilettura per recensioni e commenti, qui

“Un viaggio con Francis Bacon” sul Riformista

24 luglio 2010 alle 1:48 pm | Pubblicato su Segnalazioni, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento

Strefano Ciavatta ha scritto una recensione molto bella di Un viaggio con Francis Bacon [Franz Krauspenhaar, Zona Novevolt 2010] su «Il Riformista» di oggi.

[clicca sull’immagine per ingrandirla, e leggere con agio la recensione]
Franz

Novevolt al XXIII Salone del Libro di Torino.

3 maggio 2010 alle 10:27 am | Pubblicato su anticipazioni, eventi, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , , , ,

I nostri libri su Anobii

18 aprile 2010 alle 10:00 am | Pubblicato su cose che accadono, Il molosso. La leggenda del cane, Segnalazioni, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , , , , , , ,

Vi segnaliamo che i nostri primi due libri sono su Anobii, freschi freschi da commentare, attaccare, amare, discutere e valutare.

Qui trovate la pagina de Il molosso. La leggenda del cane di Enzo Fileno Carabba. Qui la pagina dedicata a Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar.

I nostri libri, ovviamente, rimangono sempre anche qui.

In uscita a marzo 2010: Franz Krauspenhaar

22 febbraio 2010 alle 6:39 pm | Pubblicato su anticipazioni, Libri, Un viaggio con Francis Bacon | 1 commento
Tag: , , , , ,

Estratto da FRANZ KRAUSPENHAAR, Un viaggio con Francis Bacon, ZONA, Novevolt, marzo 2010, p. 24 – ISBN 978-88-6438-072-8, pp. 68, 10 Euro – vedi tutte le uscite di marzo 2010)

Vicino a un bar tabaccheria – l’unico aperto nel mio quartiere dopo le otto di sera, un posto che negli anni si è lentamente ripulito ma che è rimasto comunque abbastanza malfamato – vedo una Mercedes 320 blu scuro parcheggiata con le ruote verso l’esterno. A bordo un uomo robusto, dalla faccia quadrata, che parla concitatamente al microfono del suo cellulare. La sua bocca esprime dentatura e sforzo, tensione. Ho appena visto un uomo baconiano e l’ho riconosciuto. Continue Reading In uscita a marzo 2010: Franz Krauspenhaar…

Di Bacon in Bacon: sfigurazioni e tomografie.

14 dicembre 2009 alle 6:01 pm | Pubblicato su Segnalazioni, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , , , , ,
[Segnaliamo l’uscita su il primo amore e Slipperypond. L’assolutamente necessario di una riflessione di Alessandro Raveggi sullo sfiguramento in Bacon e nel Premier italiano, simbolicamente aggredito da furia iconoclasta. Su Bacon e le sue figure, uscirà a gennaio 2010 il nostro libro Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar, ZONA editrice]

“La violenza può mirare solo ad un volto”, diceva Lévinas in Totalità e infinito. Mirare in italiano ha in sé da un lato il senso dell’ambizione, del desiderio, e dall’altro il senso tecnico della mira balistica. In francese, il filosofo dell’Alterità sapeva benissimo che mirare, viser, può assumere anche il significato di toucher, di toccare, come nella scherma, un toccare che è un colpire. La violenza al volto mira alla sfigurazione del potere, al suo decentramento di forma, perché sfigurare non è tanto il contrario di ‘dare figura’, ma il suo spostamento. Se il potere, come in questo caso, è un potere che si emana mediatico e sindonico, unto e munifico d’immagine ad un tempo, incarnato in un volto che controlla da lontano, che si compiace tuttavia di essere visto come tale, già decentrato perché parlato e bisbigliato, ma che ha bisogno di mostrare la dentatura e un mascherone come serragli di una falsa bonomia – la singola sfigurazione avventata di siffatto potere ha un valore traslato: è un dito nella piaga dello stato di violenza insatura di chi vede ossessivamente, dell’italiano ridotto principalmente ad organi di visione e riproduzione, all’occhio e al sesso.

Continua qui e qui.

non è Rocky che m’interessa guardare

25 novembre 2009 alle 4:03 pm | Pubblicato su anticipazioni, Un viaggio con Francis Bacon | Lascia un commento
Tag: , , ,

da Un viaggio con Francis Bacon, Franz Krauspenhaar, Novevolt gennaio 2010.

Non è Rocky che m’interessa guardare, ma lo sfidante alle corde: ha la testa china, le gambe flesse, le braccia accennano una rassegnata difesa; e il viso è all’ingiù, come una lingua di bue molle, come un pezzo di carne sfatta dalla bollitura prima di diventare Montana da scatola; e il naso sembra quello a punta bassa, un naso chino, di Dyer svariate volte ritratto. Voglio dire che nella pittura di Bacon, al di là delle presenza del suo amico suicida, ci sono un sacco di pugili suonati, alle corde, a pezzi. Che non si presentano come tali, bensì in vesti affatto diverse. Bacon rappresenta la sconfitta fino all’osso, fino al midollo di bue dello scannamento al mattatoio della fine. Certi suoi meravigliosi e rossastri cani sono esseri di seconda scelta piegati dallo sforzo di essere cattivi a ogni costo, come i pugili. Se hai nel DNA la cattiveria, come il germe della depressione, sei suonato e cattivo e depresso in partenza e vivi con la tara ereditaria della sconfitta esterna e interna fino alla fine dei tuoi giorni.

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: