un weekend surralista

3 gennaio 2011 alle 12:27 pm | Pubblicato su L'ultima avventura del Signor Buonaventura, Segnalazioni | Lascia un commento
Tag: , , , ,

Federico Platania recensisce L’ultima avventura del signor Buonaventura sul suo blog:

Vi si può scorgere un certo gusto per l’umorismo demenziale, un’indulgenza verso il postmoderno, una ricerca dell’oralità. Ma bisogna fare attenzione. Tutto questo romanzo, come molte altre cose scritte da Venerandi, con i suoi capitoli in ordine sparso, con personaggi attinti dalla realtà che si mescolano ad altri totalmente inventati, con una trama che non va da nessuna parte eppure significa qualcosa (dunque: proprio a causa di tutto questo. Oppure: nonostante tutto questo. Scegliete voi) fa di questo libro una prova originale di surrealismo letterario. In una ipotetica biblioteca ordinata per affinità di generi, lo metterei, tiè, mo’ ve lo dico, vicino ai romanzi di Savinio

[-> leggi tutto]

Annunci

Nove domande, nove idee, Novevolt / Sguardi obliqui/ubiqui, Italie distopiche, Isole temporanee

16 novembre 2010 alle 2:20 pm | Pubblicato su 9 x 9, eventi, Libri | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Prosegue la pubblicazione di “Nove domande, nove idee, Novevolt”, un questionario programmatico rivolto agli autori di Novevolt: nove domande su nove termini che definiscono Novevolt.

Dopo 1) qualità letteraria, 2) autori en route e 3) lettori vindicati, 4) scritture urgenti, 5) masse e-rotiche e 6) storytelling esteso, Alessio Arena e Fabrizio Venerandi ci consegnano le loro ultime risposte su: sguardi obliqui/ubiqui, Italie distopiche e Isole temporanee.

Buona lettura!

Continue Reading Nove domande, nove idee, Novevolt / Sguardi obliqui/ubiqui, Italie distopiche, Isole temporanee…

Nove domande, nove idee, Novevolt / Parte Seconda

10 novembre 2010 alle 10:44 am | Pubblicato su 9 x 9 | 2 commenti
Tag: , , , , , , , , , , , ,

Prosegue la pubblicazione di “Nove domande, nove idee, Novevolt”, un questionario programmatico rivolto agli autori di Novevolt: nove domande su nove termini che definiscono Novevolt. Dopo 1) qualità letteraria, 2) autori en route e 3) lettori vindicati, ecco le risposte di Alessio Arena e Fabrizio Venerandi, su: 4) scritture urgenti, 5) masse e-rotiche e 6) storytelling esteso.

Continue Reading Nove domande, nove idee, Novevolt / Parte Seconda…

Nove domande, nove idee, Novevolt (la Cura IV)

8 novembre 2010 alle 7:52 pm | Pubblicato su 9 x 9, eventi, Libri | 2 commenti
Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Autunno: cadono le foglie, ma si rinverdisce di novità l’alberello di Novevolt, con due nuovi titoli. Arrivati a quattro pubblicazioni, interpelliamo direttamente i nostri autori (Enzo Fileno Carabba, Franz Krauspenhaar, Alessio Arena e Fabrizio Venerandi) sui temi che ci fanno felici, che ci fanno arrabbiare, che ci preoccupano. Proponiamo così anche una costellazioni di termini, alcuni dei quali già affrontati in precedenza, nove idee per nove domande agli autori Novevolt, che definiscono i confini della nostra ricerca: qualità letteraria, autori en route, lettori vindicati, scritture urgenti, masse e-rotiche, storytelling esteso, sguardi obliqui/ubiqui, Italie distopiche, isole temporanee.

Pubblicheremo in parti le varie risposte. Ecco le prime tre risposte, di Fabrizio Venerandi e Alessio Arena.

Continue Reading Nove domande, nove idee, Novevolt (la Cura IV)…

Anteprima da “L’ultima avventura del Signor Buonaventura” di Fabrizio Venerandi, Novevolt, ottobre 2010

14 ottobre 2010 alle 4:15 pm | Pubblicato su anticipazioni, L'ultima avventura del Signor Buonaventura | 2 commenti
Tag: , , , , ,

Quarta importante uscita di Novevolt per quest’anno, a fine ottobre: “L’ultima avventura del Signor Buonaventura” (Zona/Novevolt, pp. 74, 10 Euro), romanzo breve di un autore sui generis: Fabrizio Venerandi. In questo Novevolt, lo scrittore genovese – che ha già all’attivo un romanzo e alcune raccolte di racconti pubblicati da Di Salvo e Coniglio editore – ci presenta un racconto folle e ironico, tra fantascienza e picaresco, sul mondo letterario italiano, ambientato a Reggio Emilia. Un racconto che farà arrabbiare alcuni, e divertire molti. Ecco un’anteprima.

A un certo punto, siamo in questo posto e io sto bene mi sento proprio bene, ho preso uno sfatto, è il nome dell’aperitivo, era un locale dove si erano inventati più di cento alcolici con dei nomi strani, e io avevo preso uno sfatto e mi sentivo proprio bene, mi aveva preso la testa e mi rendevo conto che a fare due passi sarei caduto, ma stavo bene ridevo come un matto e dicevo ad Antonio che gli volevo bene, cazzo Antonio ti voglio bene, sono felice di vederti, e Antonio faceva un sorrisino mite, Antonio sorrideva mite e guardava Simone, che era il suo amichetto, che era uno davvero fico, di solito gli amici di Antonio sono fichi ma sono dei fottuti isterici, mentre questo era fico, si dava il trucco sotto gli occhi, ma leggero, dato bene, e diceva cose spiritose, muoveva le mani e se le stirava sulle ginocchia come i gatti. Continue Reading Anteprima da “L’ultima avventura del Signor Buonaventura” di Fabrizio Venerandi, Novevolt, ottobre 2010…

Ci vediamo a settembre! Con i nuovi Novevolt.

3 agosto 2010 alle 7:59 pm | Pubblicato su cose che accadono, eventi | Lascia un commento
Tag: , , , , , ,

presentazione+reading allo ZAMMÙ con Malicuvata: 24 aprile, Bologna

8 aprile 2010 alle 2:16 pm | Pubblicato su eventi, Segnalazioni | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , ,

sabato 24 aprile 2010 h. 19.30 :: Novevolt: progetto, catalogo e aperitivo

Dalla A allo Zammù :: 2010 [ apr – mag – giu ] – ZAMMÙ Via Saragozza 32/a Bologna.

La collana Novevolt predilige ucronie e rappresentazioni selvagge del reale, autofinzioni sensoriali e piccoli gioielli di stile. Per l’occasione bolognese, Novevolt presenta, oltre alle due prime uscite, Fabrizio Venerandi e Jacopo Nacci, prossimi autori della collana. Accompagnati da Franz Krauspenhaar e Enzo Fileno Carabba, Vanni Santoni e le musiche di Simone Rossi e Cugino Lubitch.

Interventi di Enrico Piscitelli (curatore collana Novevolt), Franz Krauspenhaar (autore di Un viaggio con Francis Bacon), Enzo Fileno Carabba (autore di Il molosso. La leggenda del cane)

SEGUE h. 20.30 :: AcusticoReading per Novevolt Testi e voci di: Franz Krauspenhaar, Enzo Fileno Carabba, Vanni Santoni, Jacopo Nacci, Fabrizio Venerandi, Enrico Piscitelli; Musiche di: Simone Rossi e Cugino Lubitch

a cura di MALICUVATA – Casa Lettrice

programma ULTRA festival 25 settembre + party NOVEVOLT

25 settembre 2009 alle 12:44 am | Pubblicato su cose che accadono, Segnalazioni, ultra | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

PROGRAMMA 25 SETTEMBRE 2009

Paolin_fronte_altaore 18.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, incontro con Transeuropa editore: Demetrio Paolin presenta “Il mio nome è legione”, con lo scrittore e critico Jacopo Nacci.

Ecco un libro fondamentale. Ecco una struttura che sposta più in là la linea dell’espressione necessaria, fondativa – ciò che si perde nelle sofisticherie finzionali a cui è abituata ormai la narrativa italiana… Questo è un oggetto narrativo urgente.” (Giuseppe Genna) Il mio nome è Legione, che finalmente esce per la collana “eroica” dell’editore Transeuropa – attento alle nuove scritture italiane – è l’anatomia del male quotidiano in tutte le sue implicazioni. Questo romanzo racconta la storia di Demetrio, giornalista trentenne, e del suo rapporto con determinate figure della memoria, pubblica e privata, che da sempre lo ossessionano e lo influenzano. È una voce crudele e intransigente, che scarnifica la polpa romantica dello sguardo, le suggestioni delle memorie, quella dello scrittore Demetrio Paolin, già conosciuto al grande pubblico con il libro Una tragedia negata. Introduce il libro lo scrittore e critico de L’Indice dei Libri Jacopo Nacci.

prima cop seminariaore 19.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, Paola Presciuttini, apprezzata scrittrice fiorentina, presenta il suo romanzo “Il ragazzo orchidea” (Gaffi editore). Con lei, la scrittrice Ilaria Giannini.

“Un romanzo che parla di (ri)conquista della propria identità e di incontro con l’altro, ovvero il nostro stesso riflesso, d’un tratto perfettamente riconoscibile” (Mucchio) – “Il ragazzo orchidea è molto più di un viaggio letterario dalla Toscana al Marocco, e viceversa. Si tratta di un piccolo libro di grande aiuto, se ci ostiniamo a non restare indifferenti.” (Il manifesto) Poco prima che il mondo cada insieme alle Twin Towers, Nazim bussa alla porta di Beatrice. Nazim è un “vu’ cumprà” della prima generazione, giovane patriarca di una grande famiglia, che vende canovacci e accendini con il sogno di comprare una pompa di benzina nel suo paese. Beatrice è una trans, colta, in conflitto col suo stesso corpo, che vive nella casa del suo anziano amante, un docente universitario. Lui non sa scrivere. Lei non sa più vivere. Saranno uno maestro dell’altra. Il rito lento del thè sarà l’orologio dei loro incontri. All’alba dello scontro culturale che ha segnato un decennio, in un minuscolo monolocale, in una Toscana che non ha niente di pittoresco e turistico, quegli stessi due mondi si incontrano, su un confine sottile.

Ore 20.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, dj-set a cura della casa di distribuzione e promozione musicale Organetta.

fioreGOre 21.00 – nel saloncino del Teatro della Pergola, Peppe Fiore, presenta il suo romanzo d’esordio “La futura classe dirigente”, caso letterario del 2009, edito per Minimum Fax. Presentano Alessandro Raveggi e Jacopo Nacci.

“Una padronanza e un’originalità di scrittura rare in un autore agli esordi”.
(Giovanni Pacchiano, Il Sole 24 Ore) – “Le sue frasi sono mirabolanti, le sue storie sono vive. Le pagine di questo scrittore pulsano”. (Francesco Borgonovo, Libero)
Il venticinquenne Michele Botta ha la sua prima vera occasione per entrare nel mondo degli adulti: viene assunto da una giovane e dinamica società di produzione televisiva. Potrebbe essere l’anno della svolta, e invece è qui che il suo equilibrio già precario finisce per sgretolarsi. Viene mollato dalla ragazza. Il rapporto con i genitori è un ginepraio di ostilità reciproche ormai arrivato al pettine. Comico, caustico, eccessivo, irresistibile,La futura classe dirigente é l’attraversamento della linea d’ombra nell’era della demenzialità istituzionalizzata e della volgarità al potere. Ma anche l’analisi amara e impietosa di un paese attraverso la messa alla berlina della sua “santa trinità”: la famiglia, il sesso, la televisione. Peppe Fiore si conferma uno degli autori più interessanti della sua generazione. Ce lo introducono gli scrittori e curatori Alessandro Raveggi e Jacopo Nacci.

banner party Novevolt 25Ore 22.00 – nel foyer del Teatro della Pergola – Party d’anteprima della collana di narrativa NOVEVOLT Live-set musicale elettronico di Digi G’Alessio e Colossious – Allestimento e arts di Jonathan Calugi Reading di alcuni autori in uscita per la collana nel 2010: Enzo Fileno Carabba, Alessio Arena, Fabrizio Venerandi. [segue programma specifico del party]

party d’anticipazione NOVEVOLT. 25.09.09 al Teatro della Pergola

14 settembre 2009 alle 12:06 am | Pubblicato su cose che accadono, ultra | 4 commenti
Tag: , , , , , , , ,

PARTY D’ANTICIPAZIONE

collana di narrativa NOVEVOLT

venerdì 25 settembre 2009 – TEATRO DELLA PERGOLA – ore 22 – ingresso gratuito

all’interno di ULTRA-Festival della letteratura, in effetti – Firenze

live-set di Digi G’Alessio e Colossious

arts e allestimento di Jonathan Calugi

reading dei prossimi autori Novevolt Enzo Fileno Carabba, Fabrizio Venerandi, Alessio Arena

La gioia può eruttare anche al Burger King anche la birra LITE può nascondere una dose di Dioniso. Ma perché dovremmo lottare contro questa marea di spazzatura da due soldi, quando potremmo bere il vino del paradiso anche adesso, sotto la nostra vigna e fico? (Hakim Bay, T.A.Z.)

Continue Reading party d’anticipazione NOVEVOLT. 25.09.09 al Teatro della Pergola…

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: