programma ULTRA festival 25 settembre + party NOVEVOLT

25 settembre 2009 alle 12:44 am | Pubblicato su cose che accadono, Segnalazioni, ultra | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

PROGRAMMA 25 SETTEMBRE 2009

Paolin_fronte_altaore 18.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, incontro con Transeuropa editore: Demetrio Paolin presenta “Il mio nome è legione”, con lo scrittore e critico Jacopo Nacci.

Ecco un libro fondamentale. Ecco una struttura che sposta più in là la linea dell’espressione necessaria, fondativa – ciò che si perde nelle sofisticherie finzionali a cui è abituata ormai la narrativa italiana… Questo è un oggetto narrativo urgente.” (Giuseppe Genna) Il mio nome è Legione, che finalmente esce per la collana “eroica” dell’editore Transeuropa – attento alle nuove scritture italiane – è l’anatomia del male quotidiano in tutte le sue implicazioni. Questo romanzo racconta la storia di Demetrio, giornalista trentenne, e del suo rapporto con determinate figure della memoria, pubblica e privata, che da sempre lo ossessionano e lo influenzano. È una voce crudele e intransigente, che scarnifica la polpa romantica dello sguardo, le suggestioni delle memorie, quella dello scrittore Demetrio Paolin, già conosciuto al grande pubblico con il libro Una tragedia negata. Introduce il libro lo scrittore e critico de L’Indice dei Libri Jacopo Nacci.

prima cop seminariaore 19.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, Paola Presciuttini, apprezzata scrittrice fiorentina, presenta il suo romanzo “Il ragazzo orchidea” (Gaffi editore). Con lei, la scrittrice Ilaria Giannini.

“Un romanzo che parla di (ri)conquista della propria identità e di incontro con l’altro, ovvero il nostro stesso riflesso, d’un tratto perfettamente riconoscibile” (Mucchio) – “Il ragazzo orchidea è molto più di un viaggio letterario dalla Toscana al Marocco, e viceversa. Si tratta di un piccolo libro di grande aiuto, se ci ostiniamo a non restare indifferenti.” (Il manifesto) Poco prima che il mondo cada insieme alle Twin Towers, Nazim bussa alla porta di Beatrice. Nazim è un “vu’ cumprà” della prima generazione, giovane patriarca di una grande famiglia, che vende canovacci e accendini con il sogno di comprare una pompa di benzina nel suo paese. Beatrice è una trans, colta, in conflitto col suo stesso corpo, che vive nella casa del suo anziano amante, un docente universitario. Lui non sa scrivere. Lei non sa più vivere. Saranno uno maestro dell’altra. Il rito lento del thè sarà l’orologio dei loro incontri. All’alba dello scontro culturale che ha segnato un decennio, in un minuscolo monolocale, in una Toscana che non ha niente di pittoresco e turistico, quegli stessi due mondi si incontrano, su un confine sottile.

Ore 20.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, dj-set a cura della casa di distribuzione e promozione musicale Organetta.

fioreGOre 21.00 – nel saloncino del Teatro della Pergola, Peppe Fiore, presenta il suo romanzo d’esordio “La futura classe dirigente”, caso letterario del 2009, edito per Minimum Fax. Presentano Alessandro Raveggi e Jacopo Nacci.

“Una padronanza e un’originalità di scrittura rare in un autore agli esordi”.
(Giovanni Pacchiano, Il Sole 24 Ore) – “Le sue frasi sono mirabolanti, le sue storie sono vive. Le pagine di questo scrittore pulsano”. (Francesco Borgonovo, Libero)
Il venticinquenne Michele Botta ha la sua prima vera occasione per entrare nel mondo degli adulti: viene assunto da una giovane e dinamica società di produzione televisiva. Potrebbe essere l’anno della svolta, e invece è qui che il suo equilibrio già precario finisce per sgretolarsi. Viene mollato dalla ragazza. Il rapporto con i genitori è un ginepraio di ostilità reciproche ormai arrivato al pettine. Comico, caustico, eccessivo, irresistibile,La futura classe dirigente é l’attraversamento della linea d’ombra nell’era della demenzialità istituzionalizzata e della volgarità al potere. Ma anche l’analisi amara e impietosa di un paese attraverso la messa alla berlina della sua “santa trinità”: la famiglia, il sesso, la televisione. Peppe Fiore si conferma uno degli autori più interessanti della sua generazione. Ce lo introducono gli scrittori e curatori Alessandro Raveggi e Jacopo Nacci.

banner party Novevolt 25Ore 22.00 – nel foyer del Teatro della Pergola – Party d’anteprima della collana di narrativa NOVEVOLT Live-set musicale elettronico di Digi G’Alessio e Colossious – Allestimento e arts di Jonathan Calugi Reading di alcuni autori in uscita per la collana nel 2010: Enzo Fileno Carabba, Alessio Arena, Fabrizio Venerandi. [segue programma specifico del party]

Annunci

programma ULTRA festival del 24 settembre 2009

24 settembre 2009 alle 9:09 am | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , ,

PROGRAMMA 24 SETTEMBRE 2009

PICCOLI SMARRIMENTI - copertina solo primaore 18.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, incontro con Zona Editrice: Titti Follieri presenta “Piccoli smarrimenti quotidiani” (Zona, 2009). Presenta Maria Ester Mastrogiovanni. La poetessa e traduttrice Titti Follieri presenta in anteprima il suo ultimo romanzo edito dalla casa editrice Zona di Arezzo. All’interno degli appuntamenti con l’editoria toscana di ULTRA-festival della Letteratura, in effetti.

COP_Bellocchio (1)ore 19.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, Violetta Bellocchio presenta il romanzo d’esordio “Sono io che me ne vado” (Mondadori, 2009). Introduce Vanni Santoni. “La sua scrittura è davvero originale, molto costruita, piena di invenzioni linguistiche, moderna” (Daria Bignardi, Grazia) Apprezzata scrittrice di blog al femminile, Violetta Bellocchio presenta ad Ultra il suo romanzo d’esordio: la storia di Lyla, una ventenne cinica, aggressiva e perennemente in fuga, che cerca di isolarsi nel suo “autismo sentimentale” aprendo un bed & breakfast in Versilia, per sfuggire ai fantasmi del suo passato. Con una scrittura fresca, ironica e dal taglio vagamente cinematografico, la Bellocchio presenta al lettore un personaggio duro e tenero al contempo: un ritratto cristallino e divertito della “schizofrenia” della donna contemporanea.

ore 20.00 – nell’altana della Biblioteca delle Oblate, l’imperdibile dj-set di Biga/El Climatico. Francesco “Biga” Bigazzi è uno dei talenti più puri del djing italiano. Lo si può ammirare all’opera in diverse formazioni e modalità: in solo è un eclettico dj che con perizia tecnica e disinvoltura stilistica riesce a mixare hip hop, latin beat, polveroso funk e oscure soundtrack in una cosa che lui chiama “El Climatico”.

ore 21.00 – nel foyer del Teatro della Pergola, lo scrittore e studioso Gabriele Frasca, già docente di letteratura comparata all’università “Federico II” di Napoli, traduttore per l’Italia di Samuel Beckett e Philip K. Dick, poeta, narratore e drammaturgo, presenta e legge il nuovo romanzoprogetto “Dai cancelli d’acciaio” edito per Luca Sossella Editore. Introduce Riccardo Donati. “Dai cancelli d’acciaio. Il romanzo, frutto di un’operazione originalissima, viene scritto dal suo autore, solo per quanti sottoscrivono l’opera, e può essere acquistato ogni quattro mesi a partire da maggio 2008 in cinque volumi o, con la voce dell’autore, in mp3. La presentazione sarà occasione di un dibattito in cui l’autore, insieme al critico Riccardo Donati, affronteranno il tema Transmedialità della letteratura, performance e nuove forme editoriali. Seguirà lettura dell’autore, riconosciuto anche come performer internazionale.

“Che cosa succede la notte fra il venerdí e il sabato nella megadiscoteca Il Cielo della Luna, sorta in un niente, come un bubbone o un fungo, a Santa Mira? E che cosa ci fa lí, appeso come un quarto di bue in un alveare di schermi rilucenti, il segretario privato del cardinale Bruno? C’entra qualcosa il cosiddetto Protovangelo di Giovanni? O è invece la prospettiva di partecipare da protagonisti ai dvd commercializzati dalla Defective Vows Disc a indurre ogni volta centoquarantasette persone a dissipare i propri soldi, e non solo, nei sotterranei del locale? E perché si contendono una cintura piena di esplosivo i rispettabili professionisti che affollano mascherati le riunioni dei Figli dell’Evento? Per saperne di piú, basterà dare un’occhiata da vicino, il prossimo venerdí, alla misteriosa struttura gestita da Moira Mori. Ma non vi converrà entrare, se non si sa come uscirne. Restate, badando di evitare le ronde dei buttadentro, al di qua della recinzione, a scrutare per quanto è possibile…”

ULTRA Festival della letteratura, in effetti | FIRENZE Anteprima nazionale – dal 23 al 26 settembre 2009 | a cura di Alessandro Raveggi –  contatti Silvia Tesone +393335837354

Continue Reading programma ULTRA festival del 24 settembre 2009…

programma ULTRA festival del 23 settembre 2009

23 settembre 2009 alle 12:48 pm | Pubblicato su cose che accadono, ultra | 1 commento
Tag: , , , , , , , ,

PROGRAMMA 23 SETTEMBRE 2009

Copertina_Pasquiniore 18.00 – nel foyer del Teatro della Pergola, incontro con Intermezzi editore. Daniele Pasquini presenta “Io volevo Ringo Starr”. Introduce Ilaria Giannini. Ultra-Festival della letteratura, in effetti promuove e sostiene l’editoria indipendente del territorio toscano con una serie di iniziative mirate alla diffusione e alla promozione di nuove proposte letterarie. Daniele Pasquini, nello specifico, è uno scrittore ventunenne che Intermezzi ha pubblicato a seguito dell’iniziativa regionale MINIMALIAweb – Racconti fugaci al tempo della rete, volta alla scoperta di nuovi talenti. La scrittrice Ilaria Giannini lo presenta al pubblico fiorentino, in esclusiva.

calandrone_savi_01_LOWOre 19.00 nel Saloncino del Teatro della Pergola, la poetessa Maria Grazia Calandrone e il video-artista e musicista elettronico Stefano Savi Scarponi presentano la suggestiva performance “Senza Bagaglio”. Introduce Francesca Matteoni. “Un piccolo concerto recitato”, viene descritta così la performance, “per una passeggiata nel cuore umano tra l’amour fou dei vivi sui panorami obliqui delle isole e il sorriso bianchissimo dei morti nella loro bianchissima accoglienza. Stanze dove la storia ancora sanguina al centro dello spettacolo-cuore che ha le sue valvole e le sue astrazioni e che la musica infiamma, raffredda, accompagna, ironizza – perché tutto sia sempre più leggero e più prossimo all’estasi, allo sguardo che guarda “quando cadono tutti gli ornamenti”. Maria Grazia Calandrone è una delle certezze della matura poesia italiana. Con questo spettacolo si dimostra anche eccellente lettrice.

vasta 2Ore 21.00 – nel foyer del Teatro della Pergola, incontro e reading con gli scrittori Giorgio Vasta e Filippo Tuena. Presenta Vanni Santoni. Incontro/confronto di grande interesse, tra lo scrittore-rivelazione Giorgio Vasta (già tradotto all’estero per Mondadori e Gallimard) e Filippo Tuena, romanziere, saggista e drammaturgo, penna sui generis della narrativa italiana e Premio Viareggio 2007. Due autori apprezzati, appartenenti a generazioni diverse, per un dibattito sul tema “La crisi italiana: identità e conflitti tra città e provincia”. Presenta lo scrittore toscano del 2008 e autore Feltrinelli Vanni Santoni. Continue Reading programma ULTRA festival del 23 settembre 2009…

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: